Consulta giovanile

Print Mail Pdf
condividi  Facebook   Twitter   Technorati   Delicious   Yahoo Bookmark   Google Bookmark   Microsoft Live   Ok Notizie

consultag1 La consulta

LA CONSULTA GIOVANILE

Voce e punto di vista dei giovani all’interno del Pontificio Consiglio della Cultura

Undici ragazzi e undici ragazze, di età compresa tra i 18 e i 27 anni, credenti e non credenti: sono i componenti della Consulta Giovanile del Pontificio Consiglio della Cultura, voluta e creata da S.E. il Cardinale Gianfranco Ravasi affinché rappresenti la voce e il punto di vista dei giovani sulle grandi tematiche culturali d’interesse per il Dicastero, per la Chiesa e per la società contemporanea.

Riunitasi la prima volta il 18 febbraio 2019, la Consulta giovanile è un organo permanente che offre un contributo attivo e critico alle attività e ai progetti del Pontificio Consiglio della Cultura, formulando pareri e proposte su temi e iniziative che riguardano il mondo dei giovani. Il Manifesto della Consulta Giovanile del Pontificio Consiglio della Cultura traccia le linee guida della loro azione nei confronti delle difficoltà delle giovani generazioni: ascoltare per capire, dialogare per incontrarsi e costruire per superare.

Per garantire ai lavori un approccio multidisciplinare e per rappresentare le macro-aree di interesse del Pontificio Consiglio della Cultura, la Consulta giovanile si divide al suo interno in quattro aree tematiche, veri e propri gruppi di lavoro su questioni specifiche, ovvero: Attualità, Cultura, Scienze e Spiritualità. Ogni area tematica è guidata da un membro del Consiglio Direttivo, organismo elettivo su base annuale che indirizza e dirige la Consulta secondo il principio di leadership condivisa.

I ventidue componenti, selezionati sulla base dei loro profili accademici e delle loro competenze personali, si distinguono per passione, creatività, ambizione e impegno in diversi ambiti e contesti. Un gruppo eterogeneo, con percorsi e prospettive differenti, accomunato da una cosa: la volontà di dar voce alla propria generazione, nella consapevolezza che impegno concreto, ricerca e partecipazione attiva siano presupposti fondamentali per affrontare prospettive e sfide del futuro.

Tra i giovani membri sono presenti, dunque, alunni di liceo classico e dell’artistico e studenti universitari di Giurisprudenza, Economia, Beni culturali, Scienze politiche e Relazioni internazionali, ma anche Psicologia, Storia medievale e Paleografia. Non mancano i percorsi scientifici, con laureati in Ingegneria medica e Ingegneria per l’ambiente nonché appassionati di bioetica e biotecnologie.

Sono sportivi, musicisti, amanti della letteratura o della fotografia; scrivono su blog e quotidiani online, collaborano con associazioni e istituti di ricerca, fanno volontariato all’estero e sognano carriere diplomatiche, nel mondo dell’informazione, in politica o nel business. Alcuni di loro sono nati a Roma e si sono trasferiti in Europa per proseguire gli studi, altri provengono da diverse regioni d’Italia e hanno scelto la Capitale come base per il loro percorso accademico e di vita.

Papa Francesco, in un discorso rivolto alla Congregazione del Clero nel giugno del 2017, affermava che spesso «i giovani sono giudicati in modo un po' superficiale e troppo facilmente sono etichettati come generazione liquida, priva di passioni e di ideali». Sottolineava poi l’importanza di «riconoscere che i giovani sono capaci di scommettere fermamente sulla vita e di mettersi in gioco con generosità; di puntare lo sguardo verso il futuro e di essere, così, un antidoto rispetto alla rassegnazione e alla perdita della speranza che segna la nostra società; di essere creativi e fantasiosi, coraggiosi nel cambiare, magnanimi quando si tratta di spendersi per gli altri o per ideali come la solidarietà, la giustizia e la pace. Con tutti i loro limiti, essi sono sempre una risorsa».

E i membri della Consulta giovanile rappresentano senz’altro quei giovani propositivi, coraggiosi, generosi e appassionati di cui parla il Santo Padre.

***

I membri della Consulta giovanile del Pontificio Consiglio della Cultura:

ALBERTO ATELLI, 21 anni. studente al secondo anno di giurisprudenza presso la Luiss, ha conseguito un Diploma di Leadership e management presso la Pontificia Università Gregoriana. Al momento è coordinatore della commissione Spiritualità della Consulta Giovanile e membro del consiglio direttivo. Inoltre presiede l’associazione Giovani per Roma ed è membro della Junior Fellowship del Centro di Studi Americani.

ALESSANDRA DE CANIO, 22 anni. Sta frequentando il terzo anno di Psicologia all’Università di Roma “La Sapienza”, per poi proseguire con la specialistica in HR- Psicologia del lavoro e del marketing, interesse maturato in seguito ad un internship a Varsavia, presso Microsoft, P&G e Skanska.

Giornalista pubblicista, pubblica per diversi quotidiani e blog. È capo ufficio stampa della RUI, college di merito in cui risiede.

Membro e volontaria di Younicef per Unicef. Appassionata anche di politiche giovanili, è più volte stata interpellata per portare la voce dei giovani nel Parlamento italiano ed europeo.

ALESSANDRO ANDREUCCI, 18 anni, frequenta il quinto anno di Liceo Classico presso la scuola Maria Ausiliatrice di Roma. È stato uno speaker del TEDxYouth@Roma 2019 con il talk intitolato “L’alfabeto della semplicità”. Ha partecipato a diversi model United Nations a Roma e a New York e nel 2020 è entrato a far parte dello staff dell’organizzazione United Network.

ALICE LATELLA, 20 anni. studentessa al secondo anno presso l’università francese Sciences Po Paris, laurea in scienze politiche con specializzazione economia e finanza internazionale. Grande interesse nel campo della green finance  e dell’economia sostenibile. Attualmente presidente della Reims Economics Society, membro dell'associazione Sciences Po Environment e ambasciatrice per il Warwick Economics Summit.

ANDREA RAFFAELE AQUINO, 23 anni. Laureando magistrale in Scienze Storiche (curriculum medievistico-paleografico) presso La Sapienza di Roma, frequenta la Scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica presso l’Archivio di Stato di Roma ed è redattore di Pandora Rivista. È inoltre organista presso la parrocchia dei Santi Marcellino e Pietro al Laterano.

CAROLINA DE GIORGI, 24 anni, di Lecce. Ha due lauree magistrali (cum laude) in Public Policies alla LUISS di Roma e in Relations Internationales alla ULB di Bruxelles. Lavora in ambito policy e advocacy per il settore finanziario. Giornalista pubblicista, ex La7 ora freelance per Linkiesta. Ha fondato Intellego, la prima community italiana per la ricerca accademica. Coordina l’area attualità della Consulta Giovanile.

COSTANZA SALIOLA, 23 anni. Studentessa al quarto anno di Architettura all’Università di Roma “La Sapienza”, percorso intrapreso per un particolare interesse al mondo degli interni e del design; ma anche al generale rapporto tra l’individuo e lo spazio.

Appassionata di arte, letteratura e sport.

ELEONORA DEL BENE, 21 anni. Studentessa al secondo anno presso NABA a Roma, laurea in pittura e arti visive. Grande interesse per l’arte contemporanea, il cinema, la musica e la danza.

GIULIO MARIA BIANCO, 27 anni, si è laureato nel 2018 in Ingegneria Medica (con lode) presso l’Università di Roma Tor Vergata dove sta perseguendo il titolo di Dottore di Ricerca in “Computer Science, GeoInformation and Control”. Partecipa anche al progetto europeo “Smart Test for Alpine Rescue Technology” in collaborazione con l’Accademia Europea (EURAC) di Bolzano.

Nel 2020 ha vinto lo “Young Scientist Award” dalla “International Union of Radio Science” con il suo lavoro sulla modellazione di antenne self-tuning per applicazioni di Internet Tattile.

Attualmente è anche coordinatore dell’area tematica Scienza della Consulta Giovanile.

Al momento fa parte del direttivo della Consulta Giovanile ed è coordinatore dell’area tematica Scienza.

IRENE NUZZO, 21 anni, studentessa al secondo anno di ingegneria gestionale all’Università di Roma “La Sapienza” particolarmente interessata alle  interazioni tra tecnologia e società e sviluppo industriale sostenibile. Grande lettrice, amante del cinema, del teatro e della natura.

LUCA MANIERI, 25. Laureando in Giurisprudenza all’Università di Roma La Sapienza con tesi in Diritto Parlamentare. Appassionato di diritto e politica, nutre interessi che spaziano dall’attualità al cinema, passando per le scienze e la filosofia.

MARTA PAPALE, 25 anni, laureata in Scienze politiche, sociali ed internazionali presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna, si è trasferita in Spagna per specializzarsi nell’ambito della ricerca sociale, frequentando un Master in Metodologia presso la Universidad Complutense de Madrid.

Oltre ad avere esperienza nel campo della ricerca, è redattrice della rivista online Eutopya ed ha partecipato a progetti di volontariato sia a livello nazionale che internazionale. Grande appassionata di sociologia, statistica, musica e letteratura, sta realizzando una tesi sperimentale sulle abitudini di lettura  degli studenti delle medie, con l’obiettivo di sviluppare iniziative per la promozione del piacere della lettura nei giovani.

SUSANNA CAPRETTI, 23 anni. Frequenta il secondo anno del Double Degree in “Governance and Global Affairs” tra la LUISS Guido Carli di Roma e l’Università MGIMO di Mosca. Appassionata di relazioni internazionali e sicurezza.

TOMMASO BUTO’, 20 anni. Frequenta il secondo anno del Bachelor Degree in Global Governance presso l’università Tor Vergata di Roma.

È rappresentante degli studenti del major “Political Science, Law and History” presso la sua facoltà.

Ha co-fondato Eutopya ed è stato stagista presso il Festival della Diplomazia.

Appassionato di calcio, ha giocato nei settori giovanili di Roma e Lazio.

Il suo passatempo preferito sono gli scacchi.

VITTORIO EMANUELE AGOSTINELLI, 25 anni. Laureando in Giurisprudenza presso l’Università La Sapienza di Roma, già rappresentante degli studenti in Giunta di Facoltà, già vincitore del Bando “Torno Subito” che gli ha permesso di svolgere nel 2017 un periodo di studio di 4 mesi a Bournemouth (UK) presso la Anglo-Continental School of English, ha trascorso nel 2019 un periodo di tirocinio di 4 mesi a Bruxelles (BE) presso la European University college Association per il quale ha svolto dal 2017 i ruoli di Project assistant e Public-Affairs officer, grazie al quale ha acquisito un vasto bagaglio culturale, conoscenze e competenze progettuali e relazionali. Attualmente è membro del Consiglio Direttivo della Consulta Giovanile ed è coordinatore dell’area tematica Cultura.

YLENIA ROMANAZZI, 25 anni. Dottoressa magistrale in Relazioni Internazionali presso La Sapienza di Roma e studentessa della Scuola di Politiche Pubbliche “Italia Decide” 2021. Ha trascorso un semestre di studio all’Università Ebraica di Gerusalemme e all’Università Cattolica di Lovanio.

MARGHERITA PUCILLO, 22 anni, di Anzio. È particolarmente interessata alla comunicazione pubblica della scienza e alle politiche di genere. Dopo la laurea triennale in Scienze Politiche, presso la LUISS Guido Carli sta frequentando il corso magistrale in Governo, Amministrazione e Politica, a cui si affianca un Double Degree in Relations Internationales presso la ULB di Bruxelles. Attualmente scrive per The Political Corner. Tra le sue passioni ci sono anche la scherma, il laboratorio teatrale e lo speaking radiofonico.

ACHILLE STAJANO, Studente del secondo anno del corso di laurea in Ingegneria gestionale e dell'informazione presso il Politecnico di Torino.

Nel 2020 ha conseguito il Diploma in Leadership and management presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma. Presso la stessa università nell'a.a. 2020-2021 frequenta il corso di Macrothymia.

Nel 2019 ha conseguito il Diploma di maturità classica presso il Liceo Ginnasio Torquato Tasso di Roma.

Coltiva interesse per i temi della geopolitica e della sicurezza internazionale e nazionale, con particolare riferimento all'impiego degli strumenti di intelligence, delle tecnologie innovative e

dell'esperienza scientifica. Cybersecurity e Data science sono anche i temi preferiti delle sue letture.

Appassionato di musica antica, classica e contemporanea, ha partecipato alle attività di orchestre e cori giovanili, ha studiato canto, pianoforte, percussioni e contrabbasso; suona la chitarra.

E' stato scout AGESCI fino alla branca del Clan.

Pratica sport di squadra e individuali ed ha praticato arti marziali.

GIORGIO FORTI, 22 anni. Frequenta il quarto anno di Giurisprudenza presso la Pontificia Università Lateranense. Appassionato di politica e relazioni internazionali, attualmente sta conseguendo il Diploma in Geopolitica e sicurezza globale presso Ispi. Ha studiato arabo presso l’Istituto per l’oriente di Roma e nel 2018 presso il Qasid institute di Amman. Nel 2020 è risultato vincitore di una borsa di studio europea indetta dalla FUCE, grazie alla quale ha trascorso il secondo semestre dell’anno accademico 2020/21 presso l’Università Cattolica di Lovanio.

FILIPPO VACCARO, 23 anni. Frequenta il secondo anno di Laurea magistrale in Scienze storiche presso l’Università “La Sapienza” di Roma; laureato in Storia, antropologia e religioni, curriculum storico-medievistico, presso il medesimo ateneo. Nel 2019 ha conseguito il diploma di Archivistica, Paleografia, Diplomatica presso l’Archivio di Stato di Roma. Impartisce lezioni private di grammatica greca e latina per liceali.

MARIO EDOARDO SIMMACO, 19 anni, fondatore della rivista EUtopya della start-up Redrope, e di GreenAnt è membro della Consulta Provinciale degli studenti di Roma, della Gioventù Federalista Europea e del Gruppo Archeologico Romano.

GIULIA BULCKAEN, 26 anni, esperta in progettazione culturale con esperienza maturata tra Roma e Milano, in contesti pubblici e privati di rilevanza internazionale. Ha collaborato con i Musei Vaticani e con la Camera dei Deputati. Segretario della Consulta giovanile, dal 2020 ha iniziato a collaborare con la Fondazione “Cortile dei Gentili”.

(pagina aggiornata a giugno 2021)